You are here

Betulla in casa e in giardino

Posta come singolo elemento piuttosto che in gruppo,
Betula pendula, la varietà spontanea più diffusa nei nostri territori, porta con se grazia e ammirazione e a ben ragione è considerata una pianta magica nelle tradizioni dell’Est Europeo e nei paesi scandinavi. E’ l’albero degli inizi, tra i primi a mettere le foglie in primavera e a radicare in situazioni anche poco ospitali facendo strada e preparando il terreno per chi verrà dopo. Malgrado si adatti a qualsiasi tipo di substrato, predilige quelli a tendenza acida dotati di un fondo drenante e gradisce posizioni in pieno sole, rinunciate a coltivarla negli ambienti più caldi e siccitosi, le radici superficiali potrebbero soffrire portando il rapido deperimento della pianta. Durante i primi anni di vita dissetatela nel periodo estivo più caldo.

betulla

Rispetto alla maggior parte degli alberi, la vita della betulla è più breve e si aggira attorno ai 100 anni, e se volete moltiplicarla preparate in primavera una talea prelevando una porzione di ramo interrandola di qualche centimetro, dopo tre mesi emetterà le prime radici, oppure se non avete fretta, attendete che la natura provveda autonomamente per diffusione di seme.

Dischi di betulla.jpg

Una delle ultime tendenze dello stile naturale prevede l’utilizzo di dischetti di legno come elemento decorativo che a seconda della dimensione possono trovare posto sulla tavola come insoliti vassoi oppure impreziosire un dono. La candida corteccia della betulla e la struttura omogenea e compatta del legno priva di nervature e senza distinzione fra durame e alburno, fanno sì che i dischi di legno di betulla possano coniugare l’eleganza di gusto classico e il fascino più rustico.

Vivere Country aprile 2016


Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares