You are here

Giugno

Finalmente è arrivato il fine settimana di sole. Le temperature sono salite, e quel tardo autunno che ha sferzato fiori e alberi fino a qualche giorno fa – con temperature basse, da felpa e giubbino – ha lasciato il posto alla primavera. O forse la primavera non si è vista molto… sta di fatto che oggi il termometro esterno segnava 30 gradi.

E guardando il mio orticello mi accorgo dei lavori da fare. Perché la vegetazione è cresciuta. Eccome! Orto invaso da fiori, piante che mai ho piantato, erbacce di ogni tipo. E poi l’origano che si è sviluppato a più non posso, la pianta di lamponi che naviga sotto il terreno e poi d’improvviso spunta in luoghi inaspettati. Il solito lavoraccio del giardiniere che deve provare a mettere un pò d’ordine nel giardino – fosse anche un giardino all’inglese.

Cose belle nell’orto? I ribes che stanno maturando. Eccone uno quasi rosso!

gs1234-ribes-rosso

I lamponi pronti. Due tre, anche quattro al giorno. Scendo dalle mie camere e mi mangio 2-3 lamponi.

E infine il melograno, che quest’anno mi ha fatto tantissimi fiori rossi. Sono riuscito a sconfiggere i primi attacchi massicci di afidi grazie a un prodotto della Naturen, di cui ho parlato qualche post fa. Adesso c’è da sperare che di questi fiori non ne cadano troppi… e che quelli che rimangono sull’albero diventino dei bei frutti rossi.

gs1234-melograno

E adesso passiamo al giardino

Prima cosa – ovvio – l’erba che cresce, e devo tagliarla. Va bene. Operazione di poco conto, e già messa in conto. Per dimenticare queste quotidiane fatiche guardo i fiori che sono cresciuti dalle due aloe che ho messo sui gradini della scala d’entrata.

Ma poi, andando verso l’orto, ci sono anche i bellissimi fiori – non ricordo mai il nome – azzurri e bianchi. E gli insetti che si accoppiano. Quante cose. Si fa presto a dimenticare la fatica del togliere le erbacce.

gs1234-fiori

gs1234-zanzare

E per finire le rose. Maggio era il mese delle rose. Finito il mese… quasi finite anche le rose. Cadono i petali, ma mi piacciono anche così. Sempre affascinanti. Da bianche diventano gialle, e poi cadono i petali. Potatele bene, e vi rifaranno tanti bei nuovi fiori la prossima primavera…

gs1234-rose

Senza categoria

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares